Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Amplificatore per cuffie Stile Aikido Follower basato su valvole 6CL6 e 3A4

Ciao Gizmo, anche se passato un po’ di tempo ti mando come promesso le mie impressioni di ascolto. Ho avuto modo di provarlo con varie cuffie con varie impedenze dai 64 fino i 600 ohm.

L’ampli ha pilotato in scioltezza qualsiasi cuffia da me provata tanto da non richiedere di spostare il volume oltre le ore 12 per avere una ottima pressione sonora. Se si insiste comunque il suono rimane perfetto anche fino a fondo scala del volume e non distorce con nessuna cuffia di quelle provate ed è super silenzioso.

Per quanto riguarda le doti sonore in generale una goduria…… Lo ho confrontato con le varie cose che ho trovato in casa per fare un confronto, cd, ampli integrato pc dac. Beh la differenza è abissale…..!!!!! Impressionante…!!!!!  L’amplificatore amplia il palcoscenico e si definisce il suono a 360 gradi dai bassi agli alti.

Con il resto provato chi più chi meno ma con pochissima differenza sembra di sentire come se fossi chiuso in una lattina di una bibita. Se non si prova non ci si crede!!!!! Non mi dilungo troppo sulle differenze sulle varie cuffie anche perchè non è una recensione su di loro ma che comunque ti indico se qualcuno ti dovesse chiedere se l’ampli secondo te potrebbe accoppiarsi bene.Cuffie provate (AKG k712 pro/62 ohm – AKG K612 pro/120 ohm – Beyerdynamic DT880 pro/250 ohm – ed una Vintage Sennheiser hd 420/600 ohm).

Caro Gizmo hai fatto centro. Grazie D.

Questo amplificatore e’ ispirato in parte alla circuiteria dell’aikido, almeno lo stadio di uscita, che e’ un’aikido follower con valvole 6CL6 connesse a triodo, la 6CL6 e’ molto simile alla EL83 (versione depotenziata della EL84), e’ una valvola che puo’ dissipare quasi 9 watt, connessa a triodo (con anche la G3 connessa all’anodo) mostra una Ri di 1,8k e un mu di 15, molto lineare. Lo stadio che effettua il guadagno in tensione e pilota l’aikido invece e’ costituto da una valvola 3A4 anch’essa connessa a triodo. La 3A4 e’ una piccola finalina per radio a batteria, e’ un tetrodo a fascio a riscaldamento diretto.

Ho scelto la 3A4 come driver perche’ le sorgenti che volevo collegare all’amplificatore in questione erano gia’ abbastanza forti per conto loro, mi serviva poco di piu’ e non volevo essere costretto a usare NFB solo per calare il guadagno. Essendo la 3A4 non una valvola di segnale ma una finale di potenza (anche se 2 watt di dissipazione fanno scappare da ridere e la piazzano al livello di altre valvole di segnale) connessa a triodo ha un mu veramente basso pari a 4, quello che cercavo per raddoppiare o triplicare al massimo l’ampiezza del segnale di ingresso. Un’altro vantaggio della 3A4 e’ che essendo una mini finalina, connessa a triodo va polarizzata con una negativo di griglia molto alto (circa -25v), questo mi permette di avere ampi margini di accettazione d’ingresso potendo al contempo regolare il bias della 6CL6 alta che e’ accoppiata DC (griglia direttamente connessa all’anodo della 3A4).

La 3A4 in definitiva e’ una valvola dalle caratteristiche elettriche interessanti, pero’ e’ fortemente microfonica, quindi totalmente inutilizzabile per amplificazione o preamplificazioni tradizionali, la diffusione del suono nella stanza creerebbe seri problemi, ma in un’amplificatore da cuffie questo problema svanisce totalmente e si puo’ godere delle sue doti positive.

DSCN5060

DSCN5061

La rettificazione della tensione anodica e’ affidata a una GZ34, i condensatori di uscita sono degli sprague NOS assolutamente in condizioni perfette.

DSCN5069

DSCN5070

DSCN5071

Caratteristiche tecniche:

Banda passante 5Hz~250kHz -3db
Distorsione armonica: 0,4% su 600ohm
Totale assenza di NFB
Massima ampiezza di uscita su 600ohm: 5,3Vrms

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *