Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Audio Innovation 500 – Riparazione

Ecco qui un Audio Innovation 500, di circa 28 anni che ha fatto il botto…

DSCN5422

Qui si vede benissimo 1 condensatore esploso e quello che rimane di una resistenza che si e’ praticamente vaporizzata, oltre questo tutti i condensatori in alta tensione erano rigonfi, i commutatori dei canali avevano del gioco, e i fili tra pcb e finali erano arrostiti dal tempo.

In quest’altro avevano gia’ effettuato delle riparazioni in passato, ma poi si e’ tornato a guastare ancora…

DSCN5411

PCB riparato…

Cambiati i fili arrostiti e commutatori con altri originali  ALPS (che non si vedono in foto)…

Rimontato il PCB, montato un nuovo SET di valvole e poi in prova… Perfettamente funzionante, vediamo un po’ le strumentali di questo apparecchio.

Potenza erogata: 25watt RMS
Banda passante: 15Hz~20khz -3db

Vediamo un po’ le analisi di spettro su carico resistivo da 8ohm, a 1 watt 0,08% con la sola presenza delle prime 2 armoniche basse.

1watt

A 6 watt uno 0,3% circa, iniziano a spuntare la quarta e la quinta armonica.

6 watt

A 14 watt la distorsione e’ a circa 0,6% e gli aghettini dominciano a diventare parecchi…

14 watt

Gia’ a 19 watt e’ un disastro, questo e’ quello che capita quando si fa tanto NFB con un trasformatore d’uscita che ha una scarsa banda passante, evito di mostrare lo spettro prima del clipping.

19watt

Vediamo un’altro aspetto di questo amplificatore, mi scuso se la foto non e’ nitidissima (non e’ facile prendere un’immagine dell’oscilloscopio), si vede in ogni modo una sinusoide cui il fronte di discesa della semionda positiva presenta parecchi disturbi (nell’area evidenziata con l’elisse rosso).

DSCN5413

Questo problema oltretutto emerge gia’ su carico resistivo, e’ probabilmente causato dalla forte retroazione unita allo sfasatore di tipo parafase usato dal circuito, ed e’ un problema piuttosto grave.

Altri problemi progettuali di questo amplificatore causano distorsioni di memoria dovuti ai continui assestamenti della sezione di alimentazione, diafonia (soppressa a forza di NFB) e uno stadio splitter (appunto il parafase) che causa notevole sbilanciamenti nel driveraggio delle finali durante i transienti di segnale o ad alto volume.

Il mio parere su questo amplificatore: ingresso troppo sensibile, diciamo che se invece del parafase avessero usato un long tail abbassando notevolmente il guadagno complessivo del circuito abusando meno dell’NFB probabilmente sarebbe andato molto meglio, ma cosi’, almeno a mio parere, questo amplificatore e’ duro ed estremamente affaticante da ascoltare, ha una gamma acuta sabbiosa e sgradevole, in assoluto il peggior amplificatore che abbia mai sentito fin’ora, forse anche peggio del pioneer SM83, mi causa il mal di testa dopo pochi minuti di ascolto. Ovviamente questo e’ il mio parere.

Siccome poi molti si sbagliano nel montare le valvole driver su questo apparecchio pubblico la corretta disposizione delle stesse:

posizione valvole AI500

Le ECC88 sono di lato ! (Per i piu’ smaliziati: potete montare anche PCC88 al posto delle ECC88, la piccola differenza nella tensione di alimentazione del filamento non pregiudica il buon funzionamento).

Una risposta a Audio Innovation 500 – Riparazione

  • verissimo usa un trasformatore di uscita penoso che senza il feed back cala gia a 10.000 hertz,Io l’ho modificato radicalmente eliminando le ecc88 e mettendo al suo posto delle 12bh7 eliminato il feed back totale inserendo al suo posto una controreazione sui catodi delle finali polarizzate in continua,ho provato anche a collegare le finali a triodo e devo dire che il suono migliora moltissimo.cosi com’è è inascoltabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *