Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Ho trovato una vecchia radio, che faccio?

  1. NON ATTACCARE LA SPINA !
  2. NON COMPRARE VALVOLE DI RICAMBIO ! (CLICCA PER APPROFONDIRE)

Dopo questa introduzione concisa vediamo perche’: Molti vedono una radio a valvole come un “rettangolo di ferro con sopra delle valvole” messa dentro un mobile di legno, per loro non si cela null’altro dentro la loro radio. Ma sotto questo telaio di lamiera si cela tutto un groviglio di fili e componenti elettronici.

Il piu’ grande errore che quasi tutte le persone commettono e’ comprare una radio in un mercatino o  tirarla fuori da una cantina o solaio e dire “e che bella! vediamo se funziona” attaccare la spina e vedere una nuvoletta di fumo uscire da essa.

Bhe forse la storia della nuvoletta ad alcuni potrebbe sembrare esagerata, comunque a qualcuno e’ capitato anche un principio di incendio! Nella foto sotto la dimostrazione di cosa potrebbe accadere collegando alla corrente una radio che non e’ mai stata revisionata.

Quando un’apparecchio elettronico resta fermo abbandonato per anni tutto quello di cui e’ costruito si deteriora. Con piu’ la radio e’ vecchia o conservata male con piu’ cresce il rischio di causare gravi danni tentando di accenderla e anche quando apparentemente sembra funzionare in realta’ state correndo un grave rischio nel tenerla accesa!

Qualcuno crede che se le valvole si accendono allora la radio va, o pensano ce ne sia una da cambiare o di non essere capaci di sintonizzarla perche’ non si sente nulla o solo un leggero ronzio anche se continuano a girare il pomello, o che non riceve nulla perche’ sulle frequenze che puo’ sintonizzare non trasmette piu’ nessuno; sbagliatissimo in onde medie e in onde corte si possono ascoltare una miriade di stazioni, sopratutto in condizione di buona propagazione.

In realta’ tra tutti i componenti di una radio, le valvole solitamente solo gli unici componenti a non avere problemi, raramente si guastano! I problemi stanno sotto, nel circuito, dove non si vede!

Quindi quando trovate una vecchia radio a valvole, anche se ben conservata non dovete mai collegarla alla spina perche’ se un componente cede ed entra in corto potrebbe trascinare con se e portare alla distruzione di altri componenti magari ancora funzionanti.

Ma la mia radio funziona, sento delle voci! Non vuol dire niente perche’ magari e’ stata conservata bene quindi si e’ accesa ma in ogni modo i suoi componenti sono invecchiati e non sono piu’ affidabili, quindi potrebbe andare per un po’ e poi ammutolirsi all’improvviso o anche gradualmente, magari facendo esaurire prematuramente una qualche valvola che sta funzionando in maniera non corretta a causa di qualche resistore o condensatore che non funziona piu’ bene o fare un botto all’improvviso.

Inoltre l’invecchiamento fa mutare leggermente il valore di tanti componenti quindi le radio vanno sempre ritarate per poter garantire la migliore ricezione possibile di tutte le stazioni, anche le piu’ lontane.

Quindi se vi capita in mano una bella radio a valvole e volete farla funzionare, desistete dall’attaccare la spina e datela in mano ad un’esperto che la sappia ispezionare e che sostituisca quei componenti insicuri che potrebbero causare problemi o danni se non sostituiti.

56 risposte a Ho trovato una vecchia radio, che faccio?

  • Salve possiedo una radio scientifica milano a valvole, mio figlio di nascosto si e’ messa a pulirla poi ha sbagliato la tensione e quando l’ha accesa si e’ bruciato il trasformatore mi ha detto che fumava e lo ha buttato via. Adesso io non so a che tipo di tensione funziona e che trasformatore ci vuole, mi puoi aiutare?

  • Salve possiedo una radio scientifica milano a valvole, mio figlio di nascosto si e’ messa a pulirla poi ha sbagliato la tensione e quando l’ha accesa si e’ bruciato il trasformatore mi ha detto che fumava e lo ha buttato via. Adesso io non so a che tipo di tensione funziona e che trasformatore ci vuole, mi puoi aiutare? Grazie

  • Per riavvolgere un trasformatore bruciato ho necessita’ di avere l’originale bruciato. Devi leggere questo articolo:
    http://www.gizmoblog.eu/trasformatori-per-radio-depoca-costruzione-e-replica/
    Per capire il perche’.

    Senza il pezzo originale bruciato posso calcolare un nuovo trasformatore che pero’ non sara’ piu’ esteticamente identico all’originale e potrebbe anche motarsi in maniera approssimativa, se riesci a recuperare l’originale bruciato dall’immondizia sarebbe meglio, in modo che possa riavvolgerlo sul suo supporto.

    Una radio d’epoca non ha bisogno solo di essere pulita per tornare a funzionare, se il cambio tensione fosse stato settato correttamente la radio avrebbe potuto bruciarsi ugualmente, devi leggere questi 2 articoli:
    http://www.gizmoblog.eu/ho-trovato-una-vecchia-radio-che-faccio/
    http://www.gizmoblog.eu/restauro-radio/

    Ora che hai letto tutti gli articoli che ti ho postato sai che tuo figlio non e’ grado di rimettere in funzione la radio, perche’ non ha le conoscenze, non ha accesso a ricambi adatti e non ha la strumentazione adatta ad eseguire il lavoro e rischia anche la folgorazione perche’ i circuiti a valvole lavorano con tensioni a corrente continua molto elevate (250/350volt) e potenzialmente pericolose per uno che si sente un tecnico ma non sa nulla, inoltre l’aver fumato il trasformatore ha sicuramente causato gravi danni al circuito, potresti aver bruciato anche i filamenti delle valvole, l’unica cosa che puoi fare e’ farmi avere la radio per un restauro professionale.

  • Condivido pienamente il tuo articolo riguardante le vecchie radio a valvole,il principiante o il neofita non deve mai azzardarsi a provare una radio ferma , in special modo se è ferma dagli anni 50 .
    A quei tempi le reti elettriche in Italia erano le più disparate in fatto di tensioni 110-125 140 160 ecc.,infilare la spina (magari
    con cavo screpolato e fili scoperti!)e girare la manopola di accensone si fà di sicuro fumo e magari anche quache esplosione di elettrolici
    che in qualche caso possono essere ancora efficienti.
    Sono sessata anni che maneggio tali affascinanti e neravigliose apparechiature.

  • peccato che la maggiorparte delle persone arriva a leggere il mio articolo quando ha ormai fatto il danno e alcuni nemmeno quello, senza averlo mai letto mi scrivono email chiedendo se posso fargli un trasformatore nuovo perche’ quando l’hanno attaccata gli ah fatto il fumo, peccato che non basta solo mettere un trasformatore nuovo.

  • Bisogna amare la radiotecnica come te e me ma ci vuole molta pazienza ed esperienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *