Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Phonola 5567 – Restauro Completo

Questa radio e’ stata un’osso duro! dopo aver fatto il solito cambio dei componenti marci mi accingo a ritarare le MF, ma purtroppo le MF non si allineano; avvitando o svitando completamente il nucleo di ferrite non si arrivava mai all’accordo, dopo averle aperte e aver fatto un paio di prove constato che il problema di queste MF non era il condensatore (che incredibilmente era ancora del valore corretto) ma della bobina. Per qualche motivo il valore della bobina non era piu’ quello corretto… Inoltre il grano superiore della prima MF era bloccato, o meglio girava ma non saliva ne’ scendeva.

DSCN4488

La prima cosa che ho fatto e’ stato rimpiazzare la prima MF con un’altra piu’ piccola, camuffata dentro al corpo svuotato dell’originale:

DSCN4489

DSCN4490

DSCN4491

Poi tolto i condensatori dalla seconda MF e mi sono messo a fare prove col generatore di Rf modulata, collegando piccole capacita’ fino a trovare quella che permettava di centrare la MF utilizzando il suo grano.

DSCN4494

Quando finalmente le MF risultavano perfettamente tarate sui 470khz passo all’allineamento del gruppo RF, li disastro ancora pui’ grosso, la radio riceveva “qualcosa” in OC mentre in OM riceveva solo nella parte alta, mentre nelle frequenze piu’ basse era completamente muta.

Gira e prilla noto questo:

DSCN4495

Quella in foto e’ il rocchetto su cui sono avvolte sia le bobine di aereo che quelle di sintonia. Si vede quel sottile filo (che ho sollevato per la foto) che e’ scollegato, andava a collegarsi SOTTO la ciambellina sulla destra, il guasto e’ irreparabile. A questo punto ero piuttosto demoralizzato, alla fine ho deciso il tutto per tutto cercando anche qui come per la MF un rimpiazzo… Ma rimpiazzare una bobina di sintonia non e’ facile come sostituire una MF.

DSCN4497

In mezzo ai rottami trovo fuori questa bobina che somiglia vagamente a quella originale e ha un foro che permette di fissarla al supporto originale della radio… Il problema e’ si assomigliava esteticamente ma i collegamenti delle varie bobine erano tutti diversi: Ho preso giu’ lo schema della connessioni della bobina originale poi mi sono messo sotto lente a fare un’operazione chirurgica per scollegare tutti i fili sottili come capelli di questa bobina per riconnetterli con lo schema dell’altra. Infine collego la bobina al circuito e sorprendentemente questo si mette a funzionare, do una rapida tarata ai compensatori capacitivi ed ecco la radio completamente ritarata e funzionante.

DSCN4507

Il mobile e’ stato ripulito e rilucidato.

DSCN4505

DSCN4508

Ho messo una tela nuova sia per l’altoparlante che sullo schienale.

DSCN4509

E anche questa radio e’ finita.

DSCN4510

6 risposte a Phonola 5567 – Restauro Completo

  • Buonasera, ho visto il lavoro che ha fatto e complimenti davvero, io ho una radio uguale e svitando l’altoparlante si è staccato il cono interno, mi saprebbe dire dove posso trovarlo ed anche la tela sia anteriore che posteriore, resto in attesa di un suo gradito riscontro, porge distinti saluti

  • Ti serve un’altoparlante di ricambio, quanto alle tele ne ho di diverse, dovrei solo trovare il tempo di pubblicarle sul sito.

  • Gent.mo Sig. Stefano, anzitutto, Buon Anno!
    Proprio in questi giorni di festività, un mio carissimo amico mi ha quasi (scusi il termine) supplicato di rendere funzionante una radio antica trovata casualmente in un ripostiglio di famiglia dimenticato.
    Sono un pensionato, da parecchio tempo – per motivi diversi – non eseguo più lavori di questo tipo, ma data l’insistenza e, vista la radio, bella, anche se un po’ maltrattata, non ho saputo dire di No! (Certi amori non si dimenticano). Si tratta di un modello esatto come quello da Lei magistralmente restaurato con fatica, competenza e tra le righe leggo con tanta passione: Radio a Valvole PHONOLA Mod.: 5567. Ho tolto solo lo schienale e subito ho notato che manca perché rotto, il contatto che, con il fine corsa della sintonia commuta su PHONO. Potrebbe gentilmente spiegarmi (basta uno schizzo) come è fatto? Scusandomi per il disturbo La ringrazio di cuore e con l’occasione, rinnovando Auguri vivissimi, la saluto cordialmente. Alberto

  • Il giro della funicella ? io vado a intuito con un po’ di prove, non ho
    documentazione su come deve girare ne mi ricordo precisamente com’era fatto ma
    e’ una quelle molto banali da rimettere in sede…

    Cmq auguri per medie frequenze Phonola che le posso garantire saranno
    disallineate e non si allineeranno mai nella corsa del grano, sono maledette
    le phonola han tutte quel problema li e il piu’ delle volte non ricevono quasi
    niente.

  • Non parlo del giro funicella, forse mi sono spiegato male. Generalmente parlando di queste radio, per commutare su PHONO bisogna agire tramite la manopola del selettore… Questo modello radio non ha il selettore per PHONO, bensì, ruotando la sintonia verso destra fino al fine corsa, tramite dei contatti (rivettati sulla ruota di sintonia) inserisce la “funzione” PHONO.
    Sulla radio che mi hanno portato vedo solo un pezzo di bachelite rivettato sulla suddetta ruota ma purtroppo rotto, senza contati. Quello che sto cercando è uno schizzo o una spiegazione per capire come questi contatti mancanti dovrebbero commutare tramite i tre contatti fissi su PHONO. Comunque, non voglio disturbare più di tanto, se è possibile, bene altrimenti, vedrò di trovare una soluzione anche se poco ortodossa. Grazie infinite per la cortese attenzione. Alberto

  • Ah capito, in questi giorni sono influenzato e passo sul computer tempo con poca attenzione. Mi ricordo di quel pezzo non mi ricordo com’e’ collegato, io cmq della presa phono non mi interesserei minimamente, anche se non funziona fregatene, il cliente non ha sorgenti sonore adatte ad essere collegata alla radio, inoltre la massa di quel telaio e’ sotto rete ed eventuali pastrocchi facesse il cliente come cercare di collegarci malamente un lettore mp3 finirebbero per esporlo al rischio di folgorazione, quindi gli dici di lasciar stare e basta.

    Se il problema e’ che senza connettore la radio non va devi vedere lo schema di intercettare il segnale che esce dal demodulatore e mandarlo dove deve arrivare bypassando tutto…. Il commutatore phono di queste radio e’ spesso rotto perche’ si impiglia nella funicella di sintonia, il proprietario sente resistenza e fa forza, quindi ho rompe la cordicella o spacca il connettore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *