Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Ricambi per Radio d’epoca

Funicella Sintonia

Sono in possesso di una grossa bobina di cordino per fare funicelle di sintonia, lo cedo a chiunque avesse bisogno di rimpiazzare la funicella della sua radio. Questo cordino e’ in tessuto intrecciato, sottile e molto resistente alla trazione, assolutamente non elastico, fa un ottimo grip su perni e puleggie e quindi e’ perfetto come rimpiazzo per funicelle di sintonia in radio d’epoca. Cedo per 1 euro al metro. Spedisco in busta con posta ordinaria, contattatemi per l’invio.

funicella

Cordone di alimentazione per Radio d’epoca

Questo cavo e’ una riproduzione moderna del tutto simile ai cordoni di alimentazione di moltissime radio d’epoca, contiene 3 conduttori da 0,75 e copertura in cotone marrone, assolutamente necessario per ripristinare l’estetica delle radio d’epoca. Lo cedo a 5 euro al metro piu’ i costi di spedizione, contattatemi per l’invio.

cordone_alimentazione

Trasformatore d’uscita per ERA Gnomo

Siccome e’ una radiolina molto ricercata, pubblico una pagina speciale riguardo il riavvolgimento del trasformatore d’uscita della ERA Gnomo.

trasfo uscita gnomo

Costo del riavvolgimento: 65,00 euro

Tengo a precisare che e’ strettamente necessario mi forniate voi un’esemplare guasto per il riavvolgimento in quanto i lamierini sono introvabili.

Per gli interessati all’acquisto:

  • Trasformatore d’isolamento con secondario multitensione 30VA Prezzo: Euro 57,00
  • Trasformatore d’isolamento con secondario multitensione 50VA Prezzo: Euro 60,00
  • Trasformatore d’isolamento con secondario multitensione 75VA Prezzo: Euro 67,60
  • Trasformatore d’isolamento con secondario multitensione 150VA Prezzo: Euro 75,00
  • Per altri tagli a vostra scelta chiedere preventivo.

A scelta con terminali a saldare o morsetti.

Trasformatore di isolamento Multitensione

Un trasformatore di isolamento puo’ essere utilizzato con quegli apparecchi d’epoca che fanno uso di autotrasformatori, questo trasformatore puo’ essere montato in una scatola a parte a cui connettere la radio (o altro apparecchio) dotato di autotrasformatore in modo da rendere l’apparecchio isolato dalla rete e quindi piu’ sicuro per le persone che lo utilizzano.

Molte radio d’epoca infatti usano autotrasformatori per alimentarsi, un’auto trasformatore non e’ altro che un singolo avvolgimento primario dotato di tante prese intermedie da cui sono prelevate la varie tensioni necessarie alla radio (filamenti, lampadine, anodica). Nella foto qui sotto si puo’ vedere la schematizzazione tipica di una radio facente uso di autotrasformatore:

autotrasfo

Come si puo’ vedere un capo dell’avvogimento e’ connesso a massa assieme a uno dei poli della “RETE”, questo significa che tutto il telaio della radio e’ collegato alla rete elettrica 230volt, ed e’ quindi possibile la “prendere la scossa” se si viene in contatto con una parte metallica del telaio e non si e’ isolati da terra. Ovviamente il telaio della radio e’ normalmente isolato dall’umano che la manipola in condizioni normali, perche’ chiuso dentro un mobile isolante, ma gia’ il distacco di una manopola potrebbe esporre un perno metallico e rendere possibile un contatto accidentale.

Il trasformatore di isolamento non e’ altro che un trasformatore, dotato di 2 avvolgimenti separati e isolati tra loro, un primario a 230volt e un secondario anch’esso a 230, oppure con diverse tensioni di uscita. Ponendo un trasformatore di isolamento tra un’apparecchio dotato di autotrasformatore e la rete elettrica lo si isola elettricamente da essa, rendendolo piu’ sicuro. Volendo e’ possibile anche montare il trasformatore direttamente all’interno della radio da proteggere.

Un trasformatore di isolamento con uscita multi tensione puo’ essere utile anche per alimentare apparecchi che non prevedono ingresso a 230volt.

E’ possibile avere trasformatori di isolamento con potenze maggiori e/o tensioni diverse. Chi ne desiderasse un pezzo mi contatti pure.

Nota: puo’ essere utile porre un fusibile ritardato lato rete elettrica e connettere a terra il telaio dell’apparecchio che viene alimentato.

Esempio di un trasformatore di isolamento da 75VA 230:230 montato all’interno di una radio magnadyne, l’uso del trasformatore di isolamento non solo rende sicura la radio ma la connessione a terra dell’intero telaio migliora la ricezione, e il ronzio di fondo caratteristico del giradischi sparisce quansi completamente il piu’ delle volte.

Una sicurezza in piu’ per chi restaura

Un trasformatore d’isolamento puo’ essere utilizzato anche dall’hobbista o dal collezionista per alimentare il telaio di una radio durante la riparazione, per averlo isolato dalla rete e quindi poterlo maneggiare con maggiore sicurezza o per avere la possibilita’ di connettere al circuito un’oscilloscopio: l’oscilloscopio per leggere un segnale ha necessita’ che venga connesso il coccodrillo della sonda a massa e il puntale nel punto circuito da misurare, notoriamente il coccodrillo della sonda e’ connesso alla massa dello strumento che a sua volta e’ connesso a terra, connettere il coccodrillo a un telaio sotto rete quindi causa lo scattare dell’interruttore differenziale (volgarmente chiamato salva vita) dell’impianto elettrico, diviene quindi necessario isolare il telaio dalla rete elettrica per effettuare certe misure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *