Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Riparazione Radio MIVAR Rodi UCM581/2

Radio arrivata in discrete condizioni. Ho eseguito un restauro conservativo svuotando i vecchi condensatori per alloggiarci dentro i nuovi, sostituito qualche resistenza, disossidati i contatti della tastiera e gli zoccoli. Sostituito il cordone di alimentazione e il cordino della sintonia e ritarato completamente le media frequenze.

Il mobile e’ stato lavato con acqua e sapone, il fondo (che mancava) ricostruito con un pezzo di compensato.

Qui il telaio appena estratto dal mobile, ancora coperto di polvere…

Radio finita…

9 risposte a Riparazione Radio MIVAR Rodi UCM581/2

  • bel lavoro! ne posseggo anch’io una uguale, ma non funziona; non sono riuscito a trovare lo schema elettrico per metterci mano. sono anch’io un appassionato e riparatore radio negli anni sessanta.saluti e buon restauro.

  • Puoi sempre spedirmela, te la riparo io!

  • Ottimo lavoro,e bellissimo sito!!!
    Ho anche io una di queste radio,ma ha il trasformatore di alimentazione rotto…visto che hai la possibilità di realizzarli e hai anche il campione da riprodurre pensi sia cosa fattibile?!!!

  • Ti rispondo per email

  • ciao complimenti ancora da parte mia ottimo lavoro. io ho una magnafon modello fm124 meta’ anni 60 che in om c’è pochissimo segnale ma l’ antenna è collegata e poi l’ occhio magico è aperto ovviamente e si sentono solo voci debolissime alzando al massimo il volume. mentre in oc funziona ma pure li si verificano dei cali di segnale infatti quando si allarga il settore dell’ occhio magico si abbassa l’ audio ma non quasi del tutto come succede in oc. qualcuno mi ha detto di pulire con lo sprai per i contatti i commutatori di banda e gli zoccoli e i piedini delle valvole perche’ a volte vista l’ eta’ di questi apparati puo’ succedre che sia un problema di ossidazione. per pulire i piedini delle valvole va bene della carta vrtro molto fine oppure una paglietta da cucina finissima?

  • tutto questo è successo senza che toccassi niente quindi penso che sia cosi’

  • Occhio agli spray perche’ se usi quelli sbagliati puoi fare danni, cmq i falsi contatti al massimo causano problemi intermittenti, ed eviterei di andare attorno ai pin delle valvole con carta e pagliette perche’ non ne hanno bisogno. Quando sono molto ossidati (raramente) con croste verdi o bianche vanno puliti con acido fosforico diluito (l’unica cosa capace di rimuovere l’ossido senza intaccare il metallo) se no basta una pulita con isopropilico.

    Butta un’occhio su questo articolo http://www.gizmoblog.eu/ho-trovato-una-vecchia-radio-che-faccio/ i problemi delle tua radio e’ che sicuramente molti componenti si sono deteriorati e vanno individuati e sostituiti, poi andra’ ritarata, solo a quel punto tornera’ a funzionare bene come deve, le valvole non sono quasi mai colpevoli di malfunzionamenti.

    Se vuoi puoi farmi avere la tua radio per la riparazione della parte elettrica.

  • si si lo so bene che una un apparato dopo molti anni ha i componenti deteriorati e che ovviamente non rendono piu’ come dovrebbero e che spesso possono causare danni a valanga ad esempio se si trascura il condensatore di accoppiamento tra preamplificatore e finale ed esso è in perdita si esaurira’ presto la finale e magari l’ ascoltatore dall’ esterno non notera’ quasi niente di anomalo. per ora ho cambiato il condensatore doppio dell’ andodica perche’ mi ronzava in altoparlante ed ho risolto pienamente per sicurezza ne ho messi con una tensione maggiore. ora di elettrolitici ne sono rimasti solo due uno è il condensatore di catodo e l’ altro mi sembra faccia parte del discriminatore fm ora non so se cambiarli questi qui’. poi il resto sono sempre facon ma sono marroncini e ricoperti di plastica e non sono a carta ma sono piu’ affidabili infatti molti mi hanno consigliato di non cambiarli e di controllare solamente se vi è una corrente di fuga sul lato del condensatore di accoppiamento che va alla finale.questa radio è degli dellameta’ degli anni 60 e quindi non utilizza piu’ condensatori a carta. questi qui’ marroncini facon assomigliano ai philips mustard come forma

  • ok faro’ come dici tu non grattero’ i piedini delle valvole anche perche’ non sono molto ossidati ma giusto un pochino quindi puliro’gli zoccoli delle valvole ed i contatti dei commutatori di banda con dello sprai per contatti del tipo secco che non lascia residui oleosi. e se non rosolvo? ma a me mi sembra di ricordare che quando prima si sentiva in om aveva dei cali di audio poi gambiamo gamma ritornavo in om ed andava bene ma poteva succedere anche altre volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *