Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Siemens SM8136-MF – Restauro avanzato

Questa radio non versava in buone condizioni quando me l’hanno portata, tutta via non sembrava essere messa cosi’ male a parte la sporcizia, ma man mano che ci lavoravo sopra uscivano sempre nuove rogne, e’ stato un lavoraccio ma alla fine ce l’ho fatta.

Sembrava essere rimasta esposta all’umidita’ parecchio tempo, la verniciatura originale era consumata in molti punti, letteralmente ricoperta da una crosta si sporcizia, tanto che subito non mi accorsi nemmeno che di sopra ci avevano piantato 4 chiodi ! L’alone che si vede l’ho fatto io, solo una prova veloce di fattibilita’ della sverniciatura con alcool+nitro.

La scala parlante rotta, mancavano 2 pezzi di decorazione di ottone…

C’erano vari casotti con i fili di antenna, fono, ingarbugliamenti vari…

Avevano forato il mobile per mettere una presa DIN… orrendo…

Ho completamente sverniciato il mobile con alcool e paglietta (un lavoraccio da tenersi male al braccio per 2 giorni). Poi ho tappato i fori con inserti di legno.

I fori dei chiodi tappati con spine in legno che ho poi levigato.

Ho reincollato qualche parte che si stava staccando.

Verniciato l’interno con tempera marrone, mordenzata tutta la parte esterna a zone. Scuro la cinta esterna e i 2 rettangoli laterali, nero la cornice attorno all’altoparlante, mordenzatura leggera sulla cornice in radica. Poi turafori, olio e gomma lacca.

Finito il mobile pensavo che con la parte elettrica sarebbe stata una passeggiata, quanto mi sbagliavo! La radio doveva essere passata per le mai di un vero scasinatore d’epoca (probabilmente lo stesso artefice della presa din e dei chiodi nel mobile). Dopo aver sostituito i componenti deteriorati la radio ovviamente non funzionava, muta in OM, muta in OC, muta in FM.

Quindi ho dovuto cominciare a girare tutto il circuito in cerca dei problemi, nella parte BF era stato sostituito il trasformatore di uscita con uno di tipo universale, ho provveduto ad eliminare alcuni componenti attorno alla EL84 che servivano solo se ci fosse stato il suo trasformatore originale, poi andando a ritroso negli stadi restanti tutti problemi rimasti erano sul gruppo di sintonia… Il tizio aveva toccato tutto quello che c’era da toccare tra nuclei e trimmer, la bobina di antenna OM era scollegata, il trasformatorino di ingresso antenna FM era stato smontato e rimontato con i collegamenti tutti sbagliati, la bobina dell’oscillatore locale OC aveva il tubetto di plastica mezzo sciolto con la punta di un saldatore.

Tutte le riparazioni che ho dovuto fare sono state fatte senza schema! Ho ritarato la parte a 10,7mhz delle medie frequenze (l’unica tarabile, le medie a 469khz per la AM erano fisse in questo modello, un vero peccato tra l’altro perche’ il picco nelle prove era attorno a 450, segno che erano starate, ma non c’era modo di muovere i grani). Il vero casino e’ stato riprendere su l’allineamento dello stadio FM che mi ha portato via un pomeriggio di prove.

Poi ho rimontato tutto, i 2 pezzi di cornicetta ai lati dell’altoparlante sono rubati da una radio demolita. Purtroppo ho dovuto fissare la cornicetta con dei chiodini di ottone, la fessura nel legno ormai era spanata, la colla da sola non ce l’avrebbe fatta a reggere questi bastoncini di ottone (fuori) e piombo dentro, c’era troppo gioco e i bastoncini stessi erano deformati e non stavano in sede nemmeno a piangere greco. Comunque il risultato alla fine non e’ poi male, la radio in fin dei conti e’ bella, il resto son segni di battaglie vissute in epoche remote 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *