Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Trasmettitore OM – Medium Wave AM transmitter – Valvolare

Su internet girano alcuni schemi di piccoli trasmettitori e transponder che permettono di trasmettere via radio in onde medie, a bassa potenza, l’audio di un lettore CD/Mp3 o di una radiolina FM con lo scopo di poter ascoltare questo audio su di una radio d’epoca senza manometterla.. dico manometterla perche’ purtroppo sta prendendo piede, da parte di certi “collezionisti” poco rispettosi, la mania di infilare dentro le radio d’epoca a valvole PCB di ogni sorta o di collegare brutalmente lettori MP3 a delle povere prese fono (concepite per segnali ben piu’ bassi) oltretutto esponendosi al rischio di folgorazione maneggiando il lettore in quanto molte radio lavorano con il telaio sotto rete.

Con un trasmettitore sara’ possibile trasmettere l’audio via etere e sintonizzare la radio sulla sua frequenza come si farebbe con una qualsiasi stazione, senza manomettere assolutamente la radio e senza collegare nessun filo ad essa.

Volendo un po’ per gusto un po’ per passione costruire un mini trasmettitore a valvole mi sono accorto che gli schemi che circolano su internet sono piuttosto lofi e dalla resa molto deludente. Schemi nei quali modulano la griglia schermo di un pentodo oscillatore con la placca di una valvola che funge da amplificatore audio, purtroppo pero’ questa soluzione circuitale soffre di una bassissima profondita’ di modulazione oltre ad una forte distorsione dell’audio, il risultato e’ che sulla radio che riceve il segnale e’ necessario tenere il volume a “palla” e quindi ci si ascolta l’audio con una montagna di fruscio, ronzii e disturbi.. decisamente sgradevole.

Poi mi sono imbattuto in questo sito, lo schema che vi si trova fa uso di 2 valvole: l’equivalente di una ECC82 e una EC92, ben 2 valvole di cui una anche pregiata per usi hifi (e l’altra anche, se non si ha un po’ di conoscenza delle valvole), lo scopo della EC92 e’ preamplificare il segnale audio perche’ la sezione della ECC82 da sola non guadagna abbastanza, ho quindi pensato a ottimizzare il circuito usando una sola ECF80 per fare tutto, la sezione pentodo ha abbastanza guadagno da sola e la sezione triodo e’ abbastanza simile a quella di una ECC82 per poter prendere il suo posto. Ho alzato leggermente la tensione anodica per poter disporre di una tensione di 170volt disaccoppiata per la griglia schermo del pentodo poi ho cambiato tutto il sistema di accoppiamento con l’antenna: ho avvolto un secondario sulla bobina dell’oscillatore per abbassare l’impedenza del segnale (prelevato direttamente dalla bobina era veramente troppo alta e il ricevitore cominciava a prendere disturbi gia’ se lo allontanavi alcuni metri), poi l’ho dotato di un circuito accordato di uscita perche’ senza (in entrambe le versioni con e senza secondario) il trasmettitore generava una portante distorta e piena di armoniche con “sblatteramenti” e fischi per tutta la gamma OM e anche OC di qualsiasi ricevitore in suo cospetto, non si capiva nemmeno se si era sintonizzati sulla fondamentale o su una armonica.

Il circuito cosi’ modificato funziona molto bene, il ricevitore quando e’ sintonizzato non fuscia, anche se sta al piano di sotto (anche 2 piani) rispetto il trasmettitore e si puo’ tenere la manopola del volume regolata come per le altre stazioni.

Ecco lo schema

trasmettitore-am

Le resistenze si possono mettere tutte da 1/4 di watt, il collegamento a terra della massa del circuito e’ obbligatoria se no non funziona niente. Il trasmettitore puo’ essere impostato per trasmettere nella meta’ alta delle onde medie, il mio consiglio per la taratura e’ questo: ponete un ricevitore (sicuramente allineato) nei pressi del trasmettitore, muovetevi con la sintonia nella meta’ alta della gamma e cercate un “buco” dove non ci siano stazioni che trasmettono e dove magari i disturbi sono minori (io l’ho posizionato circa sui 300metri, ossia 1000khz), date segnale audio all’ingresso e poi regolate lentamente il trimmer C11 fino a che sentire apparire il segnale sul ricevitore, muovete la sintonia del ricevitore un po’ in su e un po’ in giu’ per essere sicuri di essere sintonizzati sulla fondamentale e non su una qualche armonica che a questo punto della taratura e’ ancora presente, quando siete sicuri centrate bene il ricevitore (perche’ fare la cosa inversa dal trimmer e’ difficile in quanto si sposta velocemente), a questo punto io mi sono servito dell’oscilloscopio, con la sonda a 10x, togliete il segnale audio poi va regolato con un cacciavite con lo stelo di plastica C8 per il massimo livello di uscita, il punto di accordo perfetto qui e’ molto fine, quando vi sembra di essere a puntino provare a dar segnale audio per un’attimo, se non e’ perfettamente allineato potreste notare sull’oscilloscopio che a riposo la portante si rimette a un livello leggermente inferiore rispetto alla partenza, quindi ritoccate la taratura, quanto C8 e’ tarato la ricezione del trasmettitore in altri punti della sintonia diventa quasi impossibile (io non l’ho trovato proprio), un’altro segno della perfetta taratura di C8 e’ che la frequenza del trasmettitore non si sposta quanto scollegate la sonda dall’antenna.

Il KIT di montaggio

KIT minimale: il KIT comprende solamente il PCB il trasformatore di alimentazione e il rocchetto della bobina, costo: 60Euro (gia’ comprese le tasse) + spedizione.

KIT Completo: il KIT comprende il PCB, il trasformatore di alimentazione, il rocchetto della bobina, zoccolo noval per PCB, tutti i componenti le minuterie il filo di rame smaltato e la valvola, costo: 115Euro (gia’ comprese le tasse) + spedizione.

KIT Completo senza valvola: il KIT comprende il PCB, il trasformatore di alimentazione, il rocchetto della bobina, zoccolo noval per PCB, tutti i componenti le minuterie il filo di rame smaltato, costo: 105Euro (gia’ comprese le tasse) + spedizione.

KIT Pro: il KIT comprende il PCB gia’ assemblato collaudato e tarato, compreso di valvola, da completare inscatolandolo e aggiungendo il cordone di alimentazione, l’interruttore a l’ingresso audio, costo: 145Euro (gia’ comprese le tasse) + spedizione.

Per ordinarlo contattatemi.

attenzione Cliccate qui Avvertenze d’uso KIT OM per scaricare il file PDF con le avvertenze d’uso del KIT OM

Dopo aver messo a punto il primo prototipo su 1000 fori sono passato alla progettazione di un PCB. Questo e’ il kit di montaggio che vi propongo. Vediamo come va assemblato, qui sotto la foto del circuito stampato base del KIT.

PCB minifoto

Questa e’ la disposizione dei componenti (clicca per ingrandire)

Si iniziano a montare prima i componenti piu’ piccoli come le resistenze, dopo i condensatori ceramici e i trimmer, poi lo zoccolo della valvola, gli elettrolitici il portafusibile ed infine il trasformatore di alimentazione.

DSCN5156

DSCN5157

DSCN5158

DSCN5159

DSCN5160

Poi bisogna costruire la bobina di sintonia, vediamo i vari passi.

DSCN5161

Iniziate con il ritagliare via la bavetta di plastica della stampa, separando le 2 parti del supporto.

DSCN5163

Poi incastrateli come da foto, dovete fissare in modo permanente i 2 pezzi con una colla tipo super attak.

DSCN5164

Nella foto qui sotto mostro i materiali che vi servono per realizzare la bobina: filo di rame smaltato da 0,16mm, filo da 1,5mm, nastro di carta, due viti da 3mm con due rondelle munite di dentini, due capicorda e 2 dadi.

DSCN5165

Preparatevi alcune striscioline di nastro adesivo e mettetele sull’angolo del tavolo, pronte all’uso perche’ da questo momento in avanti non potrete piu’ mollare la bobina fino a che non l’avete finita. Fissate l’inizio dell’avvolgimento alla base del rocchetto.

DSCN5166

Dovete avvolgere 33 spire serrate e senza accavallamenti, dopo di che fare una U rovesciata, attorcigliatela e poi la fermate la con 2 pezzetti di nastro come da foto.

DSCN5168

Poi continuare ad avvolgere le restanti 67 spire, 100 spire in totale e fissate la fine dell’avvolgimento con un’altro pezzetto di nastro. Una volta fissata la fine dell’avvogimento dovete fare un giro completo di nastro attorno a tutto l’avvogimento.

DSCN5169

Finito il primario si procede ad avvolgere il secondario, grattate via lo smalto da un capo del filo da 1,5mm e saldateci un capocorda.

DSCN5171

Fissate il capocorda con una vite (come da foto) e avvolgete 10/12 spire, piu’ serrate possibile.  Questo avvolgimento tende a fare come una molla, se lasciate la presa tende ad aprirsi, quindi tenetelo fermo con un dito e fateci 2 giri di nastro attorno.

DSCN5172

Quando il secondario sara’ ben fermo saldate il secondo caporcorda e mettete la vite.

DSCN5173

Fissate la bobina al circuito stampato, usate le rondelle con i dentini per far un buon contatto elettrico della vite sul circuito stampato. Non provate a saldare le viti al circuito perche’ farete solo fondere la plastica del supporto stesso.

La presa intermedia del primario della bobina va saldato al foro centrale, l’inizio dell’avvolgimento va saldato nel foro in alto (se tenete il PCB con il potenziomentro rivolto verso di voi), mentre la fine dell’avvolgimento va saldato nel foro in basso.

Potete togliere la smaltatura dal filo da 0,16 bruciandola con la fiamma di un’accendino, poi pulendola con un pezzettino di carta abrasiva fine infine prestagnatela prima di andarla a saldare al PCB.

DSCN5174

Il circuito e’ finito, ora va collegata l’antenna, l’alimentazione e la presa audio. Infine va tarato, vediamo come passo per passo:

  1. Prendete una radio funzionante mettetela nella gamma delle OM e spostate la sintonia fino ad essere circa a 1000khz o “kc” sulle scale metriche e’ 300 metri (e’ importante che non si ricevano stazioni nel punto che scegliete).
  2. Con il trasmettitore acceso, collegato all’antenna e senza alcun segnale audio in ingresso ruotate lentamente il trimmer C11 fino a che non sentite nella radio la presenza del segnale, si capisce perche’ il rumore di fondo della radio si attenua moltissimo, poi cercate di ritoccare C11 o la sintonia della radio in modo da avere il ricevitore perfettamente centrato sulla frequenza trasmessa.
  3. Ora dovete collegare la sonda dell’oscilloscopio (settata su 10x) tra la massa del circuito e l’antenna, rotate con un cacciavite di plastica C8 fino alla massima ampiezza del segnale. Se l’antenna si accorda dovreste misurare circa 40/50Vpp di segnale e avere una sinusoide bella pulita senza distorsioni. Se l’onda rimane distorta vuol dire che l’antenna non si accorda e succede quando questa e’ molto corta (tipo 1,5~2 metri), per ovviare a questo problema se non volete dover usare un’antenna lunghissima potete ovviare al problema saldando un condensatore da 33pF tra la boccola dell’antenna e massa, come nella foto qui sotto. Un’antenna lunga pero’ garantisce una segnale forte e ricevibile anche da discrete distanze, in tutti i modi 1,5~2 metri sono sufficienti a coprire un’intera abitazione.

DSCN5182

In questo video mostro all’oscilloscopio l’accordatura dell’antenna:

Il punto di massima ampiezza e’ molto piccolo, cioe’ e’ difficile centrarlo perfettamente con il cacciavite (nel video si nota il saltello) ma su quel punto il trasmettitore e’ instabile e si sposta di frequenza, quindi trovato il punto di massima dovete spostare leggermente il trimmer C8 dalla parte che non fa sparire il segnale dal ricevitore per avere stabilita’ della trasmissione, se poi durante la trasmissione dell’audio il suono gracchia provare a ritoccare ancora C8 ad orecchio ma senza stararlo troppo se no il trasmettitore iniziare a generare un sacco di armoniche e a disturbare altre frequenze che non dovrebbe disturbare.

Il prototipo

Questo e’ il mio primo montaggio:

Il supporto della bobina di sintonia l’ho fatto con la stampante 3D

Nel video: Dimostrazione della profondita’ di modulazione di cui e’ capace il circuito

Stabilita’ della portante durante la modulazione:

Durante la trasmissione di un brano audio:

Un’idea per inscatolarlo

Siccome capita a volte di avere per le mani qualche radiolina di quelle praticamente prive di valore (5~15 euro nei mercatini), di quelle che compri solo per recuperare le medie frequenze da usare come rimpiazzi per riparare radio piu’ prestigiose e di valore ho avuto questa idea creativa per inscatolare il mio trasmettitore OM a costo zero. Ecco qui il relitto di una radiolina a valvole che era comunque destinata alla demolizione per il recupero dei componenti.

DSCN6129

DSCN6130

DSCN6131

DSCN6132

DSCN6133

DSCN6134

DSCN6135

DSCN6136

DSCN6137

DSCN6138

Il trasmettitore in funzione…

14 risposte a Trasmettitore OM – Medium Wave AM transmitter – Valvolare

  • Se utilizzi una ecf80 al posto della pcf80 e’ piu’ facile trovare un trasformatore da 6,3 per il filamento. Oppure lo hai fatto perche’ e’ difficile trovare una ecf80?
    Ciao

  • Io i trasformatori li vendo e li posso fare con qualsiasi tensione io voglia, ho scelto le PCF perche’ sono maggiormente reperibili che le ECF.

  • ho appena acquistato il trasmettitore om, devo dire sinceramente che un progetto cosi ben fatto, e’ difficile trovarlo, mai una distorsione, suono pulito e poi il mitico fascino delle valvole, da provare perché chi come me ama le onde medie non puo’ farne a meno.Complimenti

  • Sono molto contento

  • Ho ricevuto il trasmettitore ieri e sono molto soddisfatto, ho provato con diverse radio della mia collezione e la ricezione dell’audio é veramente buona, questo trasponder é una spanna sopra rispetto gli altri che ho provato. Complimenti e alla prossima.

  • Sono contento che il mio KIT ti piaccia 🙂

  • Salve come faccio a contattarla per il kit

  • dalla form contatti, ma cmq ti contatto io per email

  • Buongiorno, ottimo sito; le chiedevo se disponeva lo schema di un lineare a valvola es. EL36 o simile per amplificare un piccolo trasmettitore in onde medie a microprocessore. Grazie.
    Federico

  • trasmettitore in onde medie a microprocessore ?? Cmq non ho schemi di lineari.

  • Buongiorno, ho realizzato il tuo tx onde medie e sembra funzionare veramente bene. L’unico problema è che non supera una stanza, forse per l’antenna troppo corta (2,5 m con condensatore), forse perchè sintonizzo un armonica. Ti vorrei chiedere, quanto serve lunga l’antenna per poter coprire almeno due stanze e come posso sincerarmi di non ricevere un’armonica invece della fondamentale? Grazie e complimenti oer il tuo lavoro. Marco.

  • Il trasmettitore acceso nel solaio di casa mia e’ ricevibile a piena potenza fino in cantina e fino a 50 metri fuori di casa, con un filo di antenna di un paio di metri, deve essere costruita bene la bobina e devi accordare correttamente l’antenna e sopratutto la massa del circuito deve assolutamente essere a terra se no non funziona una cippa, non puoi trasmettere in onde medie senza una messa a terra, ho gia’ avulto persone che hanno scoperto grazie al mio trasmettitore che il paletto di messa a terra del loro impianto elettrico era totalmente marcito, esiste la possibilita’ di simulare la messa terra collegando un condensatore da 1000pico tra la massa del circuito e un polo della rete 220, ma e’ poco sicuro e devi usare un condensatore corretto per categoria Y, ossia garantiro per 250vca, ma in linea generale NON farlo, non e’ sicuro e poi quando tocchi che so il jack audio senti sfrigolare le dita, non e’ una bella roba per niente.

  • ho montato alimentazione e ingresso al trasmettitore OM, funziona decisamente bene; ricezione ‘corposa’ e suono pulito. Assenza di distorsioni anche con livelli di volume alto e distanza di circa 15 metri. Provato con ricevitore Imca Radio IF 82.
    Complimenti, alla prossima occasione.

  • Sono contento che ti soddisfi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *