Riparazione e Progettazione apparecchi Valvolari
Categorie
Support RealStereo
[We support Real Stereo!]

Zenith 7-S-28 – Restauro Estremo

Questa Zenith del 1936 e’ arrivata a me dopo aver dormito in una cantina umida per decenni e decenni, versava in condizioni pietose.

DSCN5149

Al primo esame noto diversi fili collegati e una spina moderna segno che purtroppo qualcuno ha provato ad alimentarla. Quasi tutte le valvole originali mancavano e al loro posto c’erano altre valvole diverse trapiatante in maniera poco consona.

DSCN5151

Valvole pastrocchiate.

DSCN5462

Telaio sporchissimo.

DSCN5152

E sotto ho trovato i danni peggiori, pezzi che mancavano, pezzi aggiunti addirittura mummificati nella carta e legati con lo spago, decine di fili tagliati e lasciati li cosi’, insomma un vero disastro.

DSCN5153

Ho ridado subito splendore al suo meraviglioso mobile che e’ stato sverniciato e rilucidato a gomma lacca e applicato una nuova tela.

DSCN5217

DSCN5445

Subito dopo ho preso in mano l’altoparlante che oltre a diversi tagli sul cono aveva la bobina di campo bruciata, l’ho quindi smontato rappezzato e ho riavvolto la bobina di campo.

DSCN5392

Ho riavvolto anche il trasformatore di alimentazione.

DSCN5403

Inizialmente mi sono messo li con l’idea di riparare l’elettronica, ma piu’ ci guardavo dentro piu’ mi convincevo che era una causa persa provarci, l’intero telaio era ricoperto da uno strato di sporco sia fuori che dentro, i fili con isolante in cotone erano ricoperti da un velo di muffa bianca e grigia, tutti i punti di saldatura sporchissimi impastavano lo stagnatore e intasavano l’aspirastagno, ho trovato un sacco di fili tagliati lasciati li senza l’altra meta’, quindi non sapevo dove andavano a finire, erano stati sostituiti parecchi componenti con modifiche che capiva probabilmente solo chi le ha fatte (sempre che avessero un senso), in fine nel telaio c’erano segni della passata presenza di topi (fili rosicchiati) e maneggiare il telaio liberava una forte puzza di muffa che appestava la stanza e probabilmente non era nemmeno salutare da respirare. Tutte le bobine nei barattoli rischiavano di avere delle interruzioni interne e andavano smontate per essere revisionate, siccome per smontarle era necessario sventrare il circuito alla fine ho preso la decisione di smontare TUTTO… LAVARE L’INTERO TELAIO CON ACQUA E SAPONE, ovviamente solo le parti che potevano sopportare il lavaggio con acqua, altre parti le ho lavate con prodotti per elettronica.

DSCN5446

DSCN5447

Dopo il lavaggio ha assunto un’altro colore, ha perso l’odore di muffa e i fili di cotone da grigio fumo hanno riacquistato il loro colore, ora non mi resta che ricostruire tutta la radio per intero partendo dallo schema elettrico, questo lavoro mi richiedera’ parecchio tempo.

Continuo con una bella lavata al variabile che ne aveva veramente bisogno.

DSCN5448

DSCN5449

DSCN5450

Il circuito lentamente viene ricostruito, in questa foto ho gia’ ricostruito quasi tutto ad eccezione dello stadio di sintonia e del preselettore di ingresso, in questo caso non e’ stato fatto un restauro conservativo perche’ non interessa e si vuole solo un restauro funzionale.

DSCN5483

Nelle foto qui sotto: sono arrivato a ricostruire quasi tutto il circuito ad eccezione della sezione del preselettore d’antenna perche’ ci sono delle discrepanze tra lo schema in mio possesso e il telaio della radio che monta dei compensatori che non appaiono sullo schema e perche’ una delle bobine della radio e’ tutta strappata e devo trovare un modo per sostituirla. Il telaio e’ gia’ stato alimentato, ho tentato di allineare con successo le medie frequenze per assicurarmi che tutto quello montato fin’ora funzionasse correttamente.

DSCN5524

DSCN5525

Nelle foto sotto ho finito di montare tutto il circuito, ora non resta che alimentarlo e iniziare a vedere se ci sono errori nel circuito o gamme che non si allineano, auguratemi buona fortuna.

DSCN5581

DSCN5582

Restauro dell’elettronica completo.

DSCN5697

DSCN5699

Questa radio fa dannare fino all’ultimo, poco dopo averla rimontata s’e’ spezzata la linguetta che muoveva l’indicatore di gamma della scala parlante… piu’ l’antipatia di doverla rismontare che altro.

DSCN5698

Mancano solo le manopole e uno schienalino per per ora faro’ in compensato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *